Seguimi tramite mail!

martedì 11 ottobre 2011

Eccomi qua ad analizzare il secondo punto!
ACQUA




Ovviamente l'acqua è essenziale per la sopravvivenza degli umani, quindi cercate di averne più possibile!



Innanzitutto INFORMATEVI prima di raccoglierla.

Sia per quella piovana che per quella che proviene da tubature, controllate se l'ipotetico virus, è stato diffuso tramite l'acquedotto, o magari tramite via aerea. Le precipitazioni potrebbero contaminarsi con i gas che, il pazzo di turno, ha disperso nell’aria e questi, insieme ad altri inquinanti, rendono acida l’acqua e sopratutto INFETTA.

Stesso discorso se la raccogliete da un fiume, controllate che alla sorgente di questo non ci sia la simpatica azienda che scaricando i suoi rifiuti tossici nell'acqua ha dato il via a tutto..





A questo punto, comunque, dovreste essere a conoscenza di come è avvenuta la propagazione del morbo dell' umano pazzo.



Cercate ogni recipiente utilizzabile, più son grossi meglio è, e mettete da parte i maggior numero di litri possibili.


Ottima idea sarebbe creare un impianto di riciclo dell'acqua piovana.



Alcune informazioni utili sulla conservazione dell'acqua.

  • Mai sotto il sole o vicino a fonti di calore
  • Non tenere l'acqua vicino a gas, potrebbero contaminarla
  • Una volta aperta la bottiglia, richiudila con cura per mantenere le sue caratteristiche
  • Conservare l'acqua in assenza di luce



Le condizioni ideali per la conservazione dell'acqua infatti sono: ambiente ossigenato, temperatura fresca e assenza di luce.
L'ossigeno favorisce la nascita di batteri utili che decompongono, mineralizzandola, la sedimentazione sul fondo del serbatoio, e mantengono l'acqua più pura.
L'assenza di luce inoltre non favorisce la formazione di alghe.
Alla prossima!

Nessun commento:

Posta un commento